Buona acqua per te

L’acqua è l’elemento fondamentale per il corpo umano.
Deve essere buona e deve essere sicura.
Ancora meglio se è sempre a portata di mano, alla temperatura che più ci piace in quel momento e possibilmente anche nella versione con le bollicine.
E’ consigliato berne un buon quantitativo ad ogni ora del giorno, in particolare in estate quando il caldo fa sudare e così disperdiamo importanti sali minerali.
Ma ne abbiamo bisogno in giusta quantità anche durante i pasti per favorire i giusti processi digestivi.
Oppure la notte, un bicchiere d’acqua prima di dormire è un vero toccasana.
Si l’acqua da bere è proprio da bere.
Alla Caravella è disponibile quando vuoi, come la vuoi. Da consumare al momento o da portare in tavola, da tenere in camera per la notte o per dissetarsi sotto l’ombrellone.
Il nostro impianto “Celli” collegato direttamente all’acquedotto eroga ottima acqua microfiltrata, garantita al 100% sia per il necessario apporto di sali minerali che per la sicurezza igienica e sanitaria.
E in più è buona, proprio buona!
(e gratis!)

Alici marinate

Le Alici marinate sono una delizia da preparare con passione e competenza.
La passione è quella che non può mai mancare in cucina, il rapporto d’amore con le pietanze, le materie prime e quel gioco infinito sui buoni sapori.
La competenza è l’abilità di compiere i gesti giusti, nell’ordine corretto e nei tempi necessari.
Per le Alici marinate, rigorosamente crude, la competenza è anche la conoscenza del rischio “anisakis”, un parassita comune dei pesci che può creare problemi anche all’uomo.
L’anisakis si sconfigge facilmente in due modi: con il caldo (cottura) o con il freddo (abbattimento/congelamento).
Ecco la ricetta che amiamo per le Alici fresche marinate.
Eviscerare e lavare le alici, asciugarle e trattarle con il freddo per il tempo necessario in base alla temperatura raggiungibile.
Dopo averle riportate a temperatura ambiente, adagiare le alici ben pulite aperte a libro in un contenitore e versarci sopra del buon aceto bianco di vino italiano ed un po’ di sale, meglio se quello iodato di Cervia.
Ripetere l’operazione più volte per fare tanti strati fin quanto ci sono Alici a disposizione e alla fine aggiungere aceto che le copra di un paio di centimetri.
Ora le Alici iniziano il loro viaggio di nozze con il sapore dell’aceto e del sale. Bisogna averne grande rispetto.
Coprire il contenitore con della pellicola e farlo riposare per almeno un paio di ore in frigorifero prima della loro destinazione finale: vassoio o piatto di portata.
Vanno servite sempre rigorosamente ben stese e ben ripulite da frammenti di lisca e di code, con un pizzico di sale e coperte di olio extra vergine di oliva 100% italiano.
La guarnizione che suggeriamo può andare dall’immancabile prezzemolo al peperoncino fresco, dalla cipolla fresca tagliata finissima al pepe, passando anche per la menta o l’aglio.
Quando le Alici sono ben marinate le puoi arricchire con qualsiasi cosa soddisfi i tuoi gusti.
Buon appetito.

Marmellata o Confettura

Marmellata o confettura?

Comunemente si tende a utilizzare i due termini indistintamente, ma in realtà la legislazione italiana (Decreto Legislativo n.50 del 20 febbraio 2004) dà due definizioni diverse e ben precise di queste preparazioni.

La marmellata si ottiene dalla cottura di zucchero e agrumi. Solo agrumi!
La quantità di frutta per legge deve superare il 20% e può essere esclusivamente: arancia, mandarino, limone, cedro, bergamotto e pompelmo.
Con tutti gli altri tipi di frutta diversa dagli agrumi si prepara invece la “Confettura” purché sia oltre il 35%.
Se addirittura la percentuale supera il 45% si tratta di “confettura extra”.
Ora che è ben chiaro quando dovremmo usare le definizioni di Marmellata o di Confettura, possiamo indicarne una terza anche se non è prevista dalla legge una sua specifica regolamentazione: la composta.
Si parla di composta se la frutta supera i due terzi del totale e la quantità di zucchero è sensibilmente inferiore rispetto alle altre preparazioni.
Per questa ragione, la composta viene spesso indicata e consigliata per fare una colazione veramente sana.
La nostra che vi portiamo a tavola al mattino è perciò una confettura che possiamo anche chiamare anche “composta”, visto cha la frutta presente non è mai meno del 75%.
E a proposito di salute e di sano, vi ricordiamo con orgoglio la provenienza della frutta dalle coltivazioni di Marisa Corbelli.
Frutta a km 0 perché arriva dalla campagna al confine di Igea Marina e soprattutto da coltivazioni eseguite con metodi di lotta integrata e praticamente biologiche.
Più sana di così!

Open chat
Ciao, contattataci in tempo reale se vuoi una risposta immediata.