Alici marinate

Le Alici marinate sono una delizia da preparare con passione e competenza.
La passione è quella che non può mai mancare in cucina, il rapporto d’amore con le pietanze, le materie prime e quel gioco infinito sui buoni sapori.
La competenza è l’abilità di compiere i gesti giusti, nell’ordine corretto e nei tempi necessari.
Per le Alici marinate, rigorosamente crude, la competenza è anche la conoscenza del rischio “anisakis”, un parassita comune dei pesci che può creare problemi anche all’uomo.
L’anisakis si sconfigge facilmente in due modi: con il caldo (cottura) o con il freddo (abbattimento/congelamento).
Ecco la ricetta che amiamo per le Alici fresche marinate.
Eviscerare e lavare le alici, asciugarle e trattarle con il freddo per il tempo necessario in base alla temperatura raggiungibile.
Dopo averle riportate a temperatura ambiente, adagiare le alici ben pulite aperte a libro in un contenitore e versarci sopra del buon aceto bianco di vino italiano ed un po’ di sale, meglio se quello iodato di Cervia.
Ripetere l’operazione più volte per fare tanti strati fin quanto ci sono Alici a disposizione e alla fine aggiungere aceto che le copra di un paio di centimetri.
Ora le Alici iniziano il loro viaggio di nozze con il sapore dell’aceto e del sale. Bisogna averne grande rispetto.
Coprire il contenitore con della pellicola e farlo riposare per almeno un paio di ore in frigorifero prima della loro destinazione finale: vassoio o piatto di portata.
Vanno servite sempre rigorosamente ben stese e ben ripulite da frammenti di lisca e di code, con un pizzico di sale e coperte di olio extra vergine di oliva 100% italiano.
La guarnizione che suggeriamo può andare dall’immancabile prezzemolo al peperoncino fresco, dalla cipolla fresca tagliata finissima al pepe, passando anche per la menta o l’aglio.
Quando le Alici sono ben marinate le puoi arricchire con qualsiasi cosa soddisfi i tuoi gusti.
Buon appetito.