Cercatori di vongole e cannelli

Come i cercatori d'oro del farwest, ogni giorno con la bassa marea vedi i cercatori di vongole e cannelli con lo sguardo attento ad ogni indizio di presenza di questi molluschi.
Sulle vongole nostrane romagnole si potrebbe scrivere un volume di enciclopedia (naturalmente cos'è una enciclopedia è un segreto che solo i più anziani conoscono...), ma a parte i dettagli circa le deliziose varianti locali, dalla verace alla poveraccia, tutti sanno cosa è una vongola!

La ricerca del cannello

Invece: cos'è il cannello?
Intanto diciamo che si tratta del mollusco bivalve più comunemente conosciuto con il nome di cannolicchio.
Il suo nome scientifico è Solen marginatus ed è molto diffuso nel Mediterraneo.
La curiosità principale e più interessante riguarda il suo habitat: vive principalmente insabbiato, in posizione verticale, ad una profondità che può variare da una decina di centimetri fino anche ad un metro.
cannello
La pesca di questi frutti di mare avviene per mezzo del ferretto: una sottile asta metallica che va infilata nella sabbia dove si vede spuntare il "soffio" del cannolicchio, cioè il getto di acqua che emette nel suo incessante lavoro di filtraggio per cibarsi dei nutrienti.
L'occhio esperto dei raccoglitori di cannelli individua la sagoma del minuscolo vulcano e con prontezza infila verticalmente il ferretto fino a raggiungere il bivalve che, istintivamente si chiude su sè stesso per proteggersi, ma in realtà si stringe al ferro divenendo facile preda del raccoglitore che altro non deve fare se non estrarre il ferretto alla cui estremità è avvinghiato il nostro gustosissimo mollusco.
raccoglitori di cannelli all'opera al mattino presto
Questa raccolta avviene di primo mattino e ovviamente in modo amatoriale e porta con se tutti i limiti dati dalla assenza dei sacrosanti controlli sanitari che non dovrebbero mai mancare per confermare la commestibilità.
Controlli che certamente non mancano per la raccolta professionale dei cannolicchi, che avviene solo in determinati periodi dell'anno fissati per legge a tutela del ripopolamento.

Il nostro mare in ottima salute

Però una cosa la vogliamo dire con orgoglio: il nostro mare, la nostra costa, il nostro fondale marino godono di ottima salute e da anni non è rilevata presenza di inquinanti o altre problematiche che possono mettere seriamente a rischio nel consumo di una delizia come il cannolicchio.
Ah, per le ricette vi consiglio quella per me vincente su tutte: il cannello gratinato.

Se ti è piaciuto puoi condividerlo: